Corso di formazione per i magistrati che aspirano ad incarichi direttivi

Condividi
La Scuola Superiore della Magistratura ha avviato il corso che ha il compito di sviluppare le competenze e capacità di direzione dell’ufficio per circa 700 magistrati, inquirenti e giudicanti, che aspirano al conferimento di incarichi direttivi.
Federico Butera e Sebastiano Di Guardo contribuiscono alla progettazione, al coordinamento e all’erogazione.
Il percorso formativo è basato su specifica attenzione alle problematiche della direzione di un ufficio giudiziario considerato sia nella sua dimensione organizzativa interna che in quella inter-organizzativa, e cioè connessa alle relazioni con gli altri soggetti del sistema giudiziario e l’ambiente esterno in generale. Questo approccio, fondamentale per la gestione complessiva degli uffici e per i suoi risultati, tocca anche la questione del ruolo del dirigente, degli spazi di autonomia e discrezionalità a sua disposizione e delle leve che può utilizzare per promuovere e governare le opportunità di miglioramento.
Al corso partecipano coloro che hanno presentato domanda per un ufficio direttivo di primo o secondo grado.

Le lezioni frontali saranno tenute da noti docenti di organizzazione con vasta esperienza anche di consulenza e formazione in molteplici esperienze innovative condotte in vari uffici giudiziari italiani.

Per un approfondimento è’ possibile consultare: