Profilo della Fondazione

La Fondazione Irso-Istituto di Ricerca Intervento sui Sistemi Organizzativi – fondata da Federico Butera nel 1974 – è da oltre trentanove anni e senza soluzione di continuità uno dei principali centri in cui si è sviluppata la cultura organizzativa italiana. Da allora conduce ricerche, ricerche-intervento, cantieri di progettazione e consulenza organizzativa, alta formazione nelle imprese e nelle Pubbliche Amministrazioni, advising, editoria, convegni.

L’Istituto si è dato nel 2007 la forma di un Fondazione nazionale non profit per marcare ancora più fortemente la personalità di istituzione che affronta alcune tematiche decisive per l’Italia produttiva: il Nord come regione globale, le imprese che esprimono una Italian way of doing industry, la riorganizzazione delle Pubbliche Amministrazioni, il lavoro e i lavoratori della conoscenza, il Customer Management, le nuove forme di organizzazione.

La Fondazione è un centro di ricerca policy oriented portatrice di analisi e proposte di sviluppo e riorganizzazione della produzione di beni e servizi e dei mestieri e professioni.

La Fondazione svolge le seguenti attività:

  • Ricerche policy oriented
  • Ricerche-intervento
  • Architetture di programmi multi istituzionali
  • Consulenza
  • Formazione per imprenditori, manager e professional
  • Think tanks, indipendenti, integri, capaci di formulare proposte innovative
  • Forum multi cliente
  • Action Groups
  • Free labs
  • Pubblicazioni
  • Networking
  • Diffusione della documentazione sull’attività di quaranta anni dell’Istituto

Sin dal 1974 l’Istituto, su incarico di committenti pubblici e privati, ha condotto progetti di ricerca, consulenza e formazione con le più grandi aziende e amministrazioni italiane. I rapporti più continuativi sono stati quelli con enti pubblici come INPS, Banca d’Italia, Agenzia delle Entrate, Ministero della Pubblica Istruzione, Banca d’Italia, Dipartimento della Funzione Pubblica, e imprese come Telecom Italia, Enel, Poste Italiane, Fiat, Vodafone.

Fra i progetti di innovazione e di cambiamento organizzativo che hanno ottenuto importanti risultati tangibili e introdotto nuovi modelli organizzativi ricordiamo:

  • Il passaggio dalla meccanica all’elettronica e le isole dell’Olivetti
  • Il nuovo Treno Medio della Dalmine
  • Il piano strategico dell’European Foundation for Living and Working Conditions
  • La riorganizzazione della CPC/Cerestar in Italia e Germania
  • Il sistema di impresa rete della Fiat
  • La riorganizzazione delle Coop di consumo
  • Il sistema professionale della Finsiel
  • La riorganizzazione degli Uffici delle Entrate e dell’Agenzia delle Entrate
  • La riorganizzazione dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia
  • L’IFTS
  • L’architettura della scuola dell’Autonomia della riforma Berlinguer
  • Il sistema di customer care della Vodafone
  • Il progetto Acropolis per il Dipartimento della Funzione Pubblica
  • L’impresa integrale di Zambon
  • La riorganizzazione degli Uffici Giudiziari della Lombardia (Tribunali e Procure di Milano, Monza, Brescia, Crema, Varese, Cremona, Corte d’Appello di Milano).

La Fondazione sviluppa metodi su come si fa a cambiare davvero: le sue esperienze di gestione strutturale del cambiamento da oltre trentanove anni prevedono la partecipazione di chi guida e di chi lavora nelle organizzazioni, la definizione di nuovi modelli di organizzazione, l’accompagnamento e l’apprendimento di chi deve gestire il cambiamento

L’Istituto ha prodotto libri e articoli che hanno avuto una vasta circolazione in Italia e all’estero. La Fondazione pubblica i suoi libri presso Einaudi, Mondadori, Bruno Mondadori, Il Mulino, dirige una collana di volumi presso Franco Angeli, cura la rivista Studi Organizzativi.

Ha curato un gran numero di convegni e seminari di respiro internazionale per la condivisione e la riflessione sui temi più attuali di cultura organizzativa coinvolgendo una pluralità di attori: imprese, pubbliche amministrazioni, associazioni, accademia e studiosi.

La Fondazione lavora come un centro aperto alla collaborazione con Università, centri di ricerca, società di consulenza, centri di formazione in rapporto forte di partnership con le imprese, gli enti pubblici centrali e locali. La Fondazione sa da sempre che il problema non è solo creare conoscenza ma sopratutto farla circolare e tradurla in azioni. Per questo essa conduce in modo interattivo programmi di ricerca policy oriented, esemplari progetti di cambiamento organizzativo, iniziative di animazione e riflessione multi-client, piani di formazione qualificata.

La Fondazione Irso ha una Convenzione di ricerca con il CNR.

L’Istituto ha generato o attivato centri di ricerca pubblici e società di consulenza fra cui Main (1983), RSO spa (1986), Butera e Partners (1997), Core Consulting (2001). La Fondazione Irso il 1° Gennaio 2013 ha rafforzato la propria attività di consulenza in campo di strategy e operations con nuovi partners professionali provenienti da majors della consulenza internazionale: questo ramo di attività si chiama Irso Strategy, Change, Operations.