La formazione tecnica superiore: ITS e Università

Share

Firmato l’accordo fra MIUR e Fondazione Altagamma sulla nuova Scuola Politecnica del Saper Fare Italiano.

firma-miur-altagamma-2

img_4818

Verrà costituita una Scuola tecnica a più livelli di eccellenza che trova un contenitore formale in un “Polo Tecnologico Formativo” composto da un ITS, Istituto Tecnico Superiore  di nuova concezione, da un Istituto Tecnico e un Istituto Professionale di eccellenza. Il Polo sarà fisicamente collocato in un “opificio”, ossia in un edificio di pregio visitabile nell’area dell’Expo. Una sede transitoria verrà trovata in un qualificato edificio a Milano.

Il progetto è promosso da Altagamma che associa 200  imprese high end italiane (da Ferrari, a Gucci, a Zegna, a Illy), il cui Presidente è  Andrea Illy e il cui Vice Presidente è Armando Branchini. Il progetto vuole  rendere disponibile per il paese lo scrigno di competenze accumulate dalle imprese aderenti e delle altre che aderiranno in maggior numero al progetto.

Il progetto ha come obiettivo quello di rafforzare il sistema italiano di istruzione tecnica e formazione professionale favorendo la competitività delle imprese dell’Italian Way of Doing Industry,  rendendo disponibili risorse professionali ben formate e sopratutto sviluppando occupazione di qualità.
I partner e gli stakeholders del progetto sono le aziende di  Altagamma e le altre che si aggiungeranno, le Regioni, il Miur, le Università e altri: pubblico e privato insieme per costruire un caso innovativo di Italy by design.
Il programma sarà composto da un piano strategico economico e didattico, un progetto edilizio di pregio, un progetto pilota, e  iniziative di diffusione.

Il modello di cambiamento adottato intende  avere un impatto nazionale  attraverso progetti esemplari, diffusione delle best practices, creazione di networks e ecosistemi degli Istituti, in una parola vuole innovare negli ampi margini di manovra consentiti da leggi o regolamenti senza escludere che un caso di successo possa favorire  anche un cambiamento normativo di alcuni aspetti del sistema italiano di istruzione e formazione.
La diffusione delle best practices realizzate nel programma e dell’ecosistema tutto, il sistema dell’istruzione e formazione tecnica italiana, avverrà con modalità top down e bottom up.
La “Scuola del Saper Fare Italiano” è componente costitutiva del costituendo parco scientifico e tecnologico nell’Area Expo, che sarà  impresa rete della conoscenza.

Per un approfondimento:

La Scuola Politecnica del Made in Italy, tra cultura e manifattura 4.0, 01 dicembre 2016

Anche la scuola del made in Italy sull’area ex Expo”, la Repubblica.it 24 novembre 2016

Progetto di una scuola Politecnica del Saper fare Italiano, a cura di Federico Butera

.

La Fondazione Irso è stata incaricata di svolgere una ricerca su Costi e benefici della partecipazione delle imprese ai progetti di Istruzione Tecnica Superiore.