Riorganizzazione degli Uffici Giudiziari

Condividi

Revisione della geografia giudiziaria, informatizzazione degli uffici giudiziari ed introduzione del processo civile telematico, costituzione di una struttura di supporto al lavoro del giudice, riordino della statistica giudiziaria, sono alcuni dei cambiamenti attuati nel settore giudiziario, ma il funzionamento del processo dipende anche dalla qualità dell’organizzazione e dall’impegno dei suoi attori.

L’organizzazione degli Uffici Giudiziari deve essere il frutto di veri e propri progetti capaci di perseguire la migliore risposta possibile, tenendo conto delle risorse disponibili e della domanda di giustizia presente sul territorio.

Questa consapevolezza è maturata nel contesto di una riflessione in ordine all’importanza strategica della “questione organizzativa”, ed è stata favorita dalla considerazione che migliorare il funzionamento della giustizia è possibile, ma servono progetti condivisi in cui siano coinvolti tutti gli attori che a vario titolo concorrono all’esercizio della giurisdizione, in un contesto di cui sono parte integrante la creazione e la valorizzazione degli strumenti informatici, la predisposizione di appositi uffici di assistenza all’attività giurisdizionale, la realizzazione di percorsi formativi per il consolidamento di competenze di natura manageriale.

In quest’ambito si collocano i progetti realizzati: